TAPPE DEL PERCORSO TERAPEUTICO DOPO AVER EFFETTUATO LA VISITA MEDICA

Ricordiamo l’importanza di prenotare un appuntamento telefonico con il Dott. Lorenzo Calvi dopo aver iniziato l’assunzione del farmaco. Tale appuntamento, denominato “di ritorno”, è parte integrante della procedura della prima visita ed è gestito attraverso il servizio di segreteria.

Si consiglia di programmare il contatto telefonico in media 15/20 giorni dopo l’inizio della terapia. Questo appuntamento rappresenta un’opportunità preziosa per discutere con il medico dell’andamento e dell’evoluzione della terapia, consentendo al paziente di esprimere eventuali domande o preoccupazioni.

CHE COSA E' LA PRESCRIZIONE

La prescrizione rappresenta la ponderata decisione del medico di adottare un trattamento mirato per la specifica patologia del paziente.

Il Dottor Lorenzo Calvi deve redigere la prescrizione in forma originale quale va consegnata alla farmacia di riferimento.

La prescrizione è valida solo per una singola erogazione.

Si sottolinea che il farmaco a base di cannabinoidi è un preparato galenico non disponibile commercialmente. Pertanto, spetta al farmacista la responsabilità di preparare il farmaco nel proprio laboratorio, seguendo scrupolosamente le indicazioni fornite dal medico proscrittore.

COSA RAPPRESENTA LA PRESCRIZIONE E PERCHE' IL RINNOVO HA UN COSTO

La prescrizione rappresenta un elemento essenziale nel percorso terapeutico, sintetizzando la vasta conoscenza, l’esperienza e la passione accumulata dal medico nel corso degli studi e della pratica professionale.

Inizialmente acquisite attraverso gli studi medici, qualità che vengono poi raffinate nel corso del percorso lavorativo, contribuendo a una crescita professionale e personale continua.

La prescrizione rappresenta la massima espressione di competenza e consapevolezza del medico, riflette la sua capacità di valutare rapidamente e fornire conoscenze immediate riguardo all’applicazione terapeutica più adeguata per una specifica patologia e paziente. Attraverso la visita medica, la prescrizione costituisce il vertice di consulenza medica, offrendo al paziente un’indicazione chiara e mirata per il suo trattamento.

Va sottolineato che la prescrizione ha una validità limitata a 30 giorni dalla data di emissione, e deve essere presentata alla farmacia in originale. Nel caso specifico delle prescrizioni a base di cannabinoidi, la normativa vigente non ne permette la ripetibilità. Ogni prescrizione, debitamente redatta, timbrata e firmata dal medico prescrivente, deve essere registrata presso gli uffici competenti del territorio. Successivamente, in forma cartacea, viene inviata al paziente o alla farmacia di riferimento tramite corriere o raccomandata.

È fondamentale rispettare il requisito legale che proibisce l’utilizzo di modalità digitali, come e-mail o altre forme certificate, per la trasmissione delle prescrizioni. Inoltre, il medico rimane aperto al dialogo con il paziente per eventuali aggiustamenti della prescrizione, sia a livello di formulazione che di posologia.

In conclusione, la prescrizione, pur nella sua apparente semplicità, incorpora numerosi aspetti complessi e responsabilità, riflettendo il costante impegno del medico nel fornire cure di alta qualità e personalizzate.

CONSEGNA DELLA PRESCRIZIONE AL FARMACISTA

La prescrizione può essere consegnata al farmacista in due modi:

1°- Il medico può consegnare o inviare la prescrizione direttamente al paziente quale provvederà alla consegna della stessa presso il proprio farmacista di fiducia.

2° – Sarà il medico prescrivente in accordo con il paziente ad inviare la prescrizione tramite raccomandata o corriere alla farmacia di riferimento.

Si ricorda che la prescrizione ha una validità di trenta giorni dalla data di emissione, trascorsi i trenta giorni questa non trova più seguito per la preparazione del farmaco - "risulterà scaduta".

PRESCRIZIONE NON RIPETIBILE

La prescrizione, in conformità con le normative vigenti, deve essere consegnata al farmacista esclusivamente in formato originale. È importante sottolineare che la prescrizione è considerata non ripetibile, pertanto copie, fotocopie, e comunicazioni digitali, incluse firme digitali o invii tramite posta certificata, non hanno validità. Unicamente l’originale, debitamente firmata e timbrata dal medico prescrivente, è riconosciuta come valida presso la farmacia di riferimento.

CONTATTO TELEFONICO O SECONDA VISITA

Se si necessita di un follow-up con il medico successivamente alla prima visita, è possibile prenotare un secondo appuntamento. Questo comporterà un costo inferiore rispetto alla prima consultazione. Nel caso in cui il paziente abbia bisogno di una comunicazione telefonica al di fuori degli appuntamenti pianificati, è necessario concordare e prenotare tale contatto tramite il servizio di segreteria.

ACCESSO AL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE

Piano terapeutico mutuabile

Per usufruire del servizio sanitario regionale e ottenere il piano terapeutico, è indispensabile prenotare una visita presso l’ospedale di riferimento nella propria provincia o regione. Questa struttura è l’unica autorizzata per l’introduzione della terapia nel sistema sanitario regionale.

Si sottolinea che è essenziale possedere l’impegnativa redatta dal medico di famiglia per prenotare la visita presso l’ospedale.

CONSIGLI PER L'INQUADRAMENTO TERAPEUTICO PRIMA DI ACCEDERE AL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE.

Si consiglia di intraprendere un percorso terapeutico con il proprio medico prescrivente prima di accedere al servizio sanitario regionale. Questo percorso, della durata variabile da tre a sei mesi, è fondamentale per garantire un corretto inquadramento clinico della terapia sul paziente. Durante questo periodo, il paziente avrà l’opportunità di comprendere appieno l’azione del farmaco e la corretta posologia, acquisendo così conoscenze essenziali per il proprio benessere.

Il tempo dedicato a questo percorso consentirà al paziente di assimilare tutte le informazioni necessarie, preparandolo in modo adeguato per un dialogo efficace con il medico ospedaliero, quale rappresenta la figura di riferimento per l’inserimento della terapia nel contesto del servizio sanitario regionale.

RICORDIAMO CHE

Il piano terapeutico ha una validità di sei mesi.

La ripetizione della ricetta all’interno del piano terapeutico è effettuata dal medico di famiglia.

Al termine dei sei mesi, è necessario rinnovare il piano terapeutico tramite il sistema sanitario regionale.

È importante sottolineare che, nonostante l’inserimento nel sistema sanitario regionale, il Dott. Calvi rimarrà sempre a disposizione come punto di riferimento per la terapia in corso.

Egli sarà aperto a comprendere e valutare il percorso terapeutico del paziente in tutte le sue sfaccettature.

La sua disponibilità continua rappresenta un elemento cruciale per garantire una gestione accurata e personalizzata della terapia, assicurando al paziente un supporto costante nel mantenimento del benessere.

TEMPI DI ATTESA PER RICEVERE IL FARMACO

I tempi d’attesa perché il paziente possa ricevere il farmaco, sono soggetti:

principalmente alla ricezione della prescrizione da parte della farmacia, non da meno hai giorni che la stessa dedicherà per la preparazione del farmaco.

È importante notare che, trattandosi di un farmaco non prodotto in linea industriale, il tempo minimo tra la visita medica e la ricezione del farmaco può variare significativamente. In generale, tale intervallo oscilla dai quattro agli otto giorni lavorativi.

Durante il periodo d’attesa, è compito del paziente comunicare con la farmacia di riferimento per assicurarsi che la prescrizione sia stata ricevuta. Al momento del contatto telefonico con la farmacia si consiglia di avere a disposizione il codice paziente fornito dal medico durante la visita, questo sarà necessario per identificare la propria prescrizione.

È importante sottolineare che successivamente il paziente riceverà una copia della prescrizione, che sarà inclusa nella confezione contenente il farmaco o allegata separatamente.

Prescrizione nella quale troverà sia la formulazione del farmaco che il piano posologico.

COME CONSERVARE IL FARMACO

Dopo aver ricevuto il farmaco, è essenziale conservarlo in un luogo fresco, preferibilmente nel frigorifero, nel reparto dedicato ai medicinali.

È fondamentale ricordare che per l’assunzione del farmaco è necessario seguire esclusivamente le indicazioni riportate sulla prescrizione o, in una fase successiva, quelle suggerite direttamente dal medico curante.

 

TEL. – 353 38 48 233 –

SEGRETERIA

LUNEDI’ – VENERDI’

DALLE 10:00 – 12:00

DALLE 14:00 – 18:00

 

Contatto WhatsApp

– 353 38 48 233 –

SEGRETERIA


Copyright - 2016- 2023 cannabis-medicinale.com - P.iva - 02413010188 - Dr. Lorenzo Calvi